Statuto

STRALCIO STATUTO DEL COMITATO

DI QUARTIERE “APRILIA NORD”

(originale disponibile presso la sala della sede)

Art.1 – Con approvazione di un assemblea generale dei Cittadini residenti in Aprilia, nella zona identificata dalla planimetria allegata, è stato costituito un Comitato di quartiere, denominato “APRILIA NORD”, apartitico, avente sede legale ad Aprilia, in Via Veneto n.2,  presso il Centro Polivalente.

Art.2  – Il Comitato si prefigge il raggiungimento di scopi sociali e culturali:

      • Sollecitare la creazione e la ristrutturazione delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria;
      • Promuovere la creazione di servizi sociali, ricreativi e promozionali.

Per il raggiungimento di detti obiettivi può stipulare convenzioni con Amministrazioni Pubbliche, Enti e Terzi.

Art.3 – Il Comitato di Quartiere ha i seguenti Organismi:

      1. Assemblea dei Cittadini del Quartiere
      2. Comitato dei Consiglieri
      3. Consiglio Direttivo
      4. Presidente
      5. Segretari
      6. Economi
      7. Probiviri
      8. Consigliere Onorario

Tutti gli Organismi hanno la durata di due anni con esclusione del Consigliere Onorario che decadrà per decisione personale.

Art.4  – Hanno diritto a partecipare all’Assemblea Generale tutti i Cittadini di età uguale o superiore a 16 anni, residenti o domiciliati nel Quartiere o che in esso abbiano beni immobili o svolgano qualsiasi attività pubblica o privata.

L’Assemblea è convocata dal Comitato:

      • in via ordinaria, almeno una volta l’anno entro il 30 Aprile per l’approvazione del rendiconto annuale e, ogni due anni, per l’elezione degli Organismi; …
      • omissis ……..

Art.5 – Il Comitato è composto da un numero massimo di 45 Consiglieri eletti dall’Assemblea Generale del Quartiere e scelti,  su auto designazione, tra i Cittadini di cui all’art.4.

Non possono essere eletti Parlamentari, Assessori e Consiglieri Comunali, Provinciali, Regionali.

Non possono essere eletti Soggetti che ricoprono cariche di rappresentanza o esecutive di partiti o movimenti politici.

Il Comitato elegge nel proprio interno, a maggioranza assoluta dei Consiglieri(la metà più uno), il Consiglio Direttivo composto da n.7 membri:

      • un     Presidente,
      • due    Vicepresidenti,
      • due    Segretari
      • due    Economi

Il Comitato elegge anche:

      • tre Probiviri, in qualità di membri consultivi, senza diritto di voto solo nell’ambito del C.D. ma con obbligo della loro convocazione;
      • i Consiglieri Onorari.

La carica di Consigliere Onorario viene conferita dal Comitato in aggiunta ai Consiglieri stabiliti e avrà diritto di voto alle Assemblee….

      • omissis ……..

Art.6 – Il Consiglio Direttivo ha il compito di eseguire le delibere del Comitato, di predisporre il bilancio e sottoporlo annualmente all’approvazione del Comitato previo parere vincolante dei Probiviri.

Tutte le cariche del Consiglio Direttivo  e dei Probiviri non possono essere ricoperte per più di quattro anni consecutivi.

Art.7 – Il Presidente rappresenta legalmente il Comitato e ne assume le responsabilità civili e penali. Presiede ogni riunione del Comitato e ne sottoscrive la documentazione in rappresentanza di tutti i suoi componenti.

      • omissis ……..

Art.8 In assenza del Presidente le sue funzioni sono svolte dal Vicepresidente. In subordine, sono svolte dal Segretario.

Art.9 I Segretari hanno la funzione di verbalizzare le Assemblee e coordinare e sottoscrivere le pratiche di segreteria. ….

      • omissis ……..

Art.10 – Gli Economi hanno la funzione di coordinare l’amministrazione del Comitato con autorizzazione e delega da parte dello stesso.

      • omissis ……..

Art.11 I Probiviri hanno il compito di dirimere le controversie tra i Consiglieri ovvero tra i Membri del Consiglio e qualsiasi altra controversia all’interno del Comitato. ….

      • omissis ……..

Art.12 Chiunque abusi del potere concessogli, su deliberazione del Comitato e parere vincolante dei Probiviri,  decade da tutti gli incarichi all’interno del Comitato.

Art.13 – Il Consigliere del Comitato che effettuerà quattro assenze consecutive ingiustificate, decadrà dall’incarico e dal Comitato su deliberazione del Consiglio Direttivo, previo parere vincolante dei Probiviri.

Art.14 – Ogni componente del Comitato che cambi residenza e domicilio, e che comunque non mantenga almeno uno dei requisiti di cui all’art.4, deve rassegnare le proprie dimissioni.

Art.15 –Non potranno far parte del Comitato coloro che abbiano subito condanne penali..

      • omissis ……..

Art.16 – Le dimissioni di qualsiasi componente del Comitato dovranno essere presentate con uno dei mezzi sotto elencati:

      • lettera raccomandata;
      • raccomandata a mano;
      • comunicazione verbale, in ambito di riunione del Comitato;
      • altro mezzo equivalente, al Consiglio Direttivo del Comitato.

Art.17 – I Membri del Comitato decaduti a qualunque titolo o dimissionari, saranno sostituiti dai primi non eletti.

Art.18 – Ciascuna Assemblea o riunione del Comitato dovrà essere verbalizzata, approvata e sottoscritta dal Presidente e dal Segretario…

      • omissis ……..

Art.19 – Le entrate del Comitato sono costituite da contributi versati dai Cittadini del Quartiere e non, da lasciti, elargizioni, o dal ricavato di attività la cui effettuazione sia stata deliberata dal Comitato.

Art.20 – I contributi dovranno essere effettuati dai Cittadini al Delegato incaricato del Comitato del Quartiere…

      • omissis ……..

Art.21 – I contributi raccolti saranno utilizzati per far fronte alle spese del Comitato e delle iniziative intraprese. Ogni spesa dovrà essere documentata e deliberata preventivamente dal Comitato. …

      • omissis ……..

Art.22 Ogni anno dovrà essere redatto il bilancio, predisposto dal Consiglio Direttivo, previa approvazione dei Probiviri.  L’eccedenza o la mancanza di fondi verrà accreditata o addebitata all’anno successivo….

      • omissis ……..

Art.23 – In caso di scioglimento del Comitato di Quartiere, i fondi raccolti e depositati, a cui sarà detratto quanto necessario alla copertura di tutte le spese, saranno devoluti per opere e servizi di pubblica utilità del Quartiere stesso.

La competenza, per devolvere detti fondi, spetterà alla Pubblica Amministrazione.

Art.24 – Ciascun componente del Comitato si impegna a rispettare il presente Statuto in tutte le sue parti. Ne sarà vincolato con l’elezione a Consigliere.

In ogni riunione del Comitato sarà approvato il verbale della riunione precedente.

Il libro dei verbali è lo strumento che registrerà le attività del Comitato ed avrà valore a tutti gli effetti.

Ogni variazione, modifica o integrazione da apportare al presente Statuto sarà registrata sul libro dei verbali, dopo l’approvazione da parte del Comitato e dell’Assemblea dei Cittadini. Sarà, quindi, soggetta all’obbligo di registrazione notarile e avrà valore a tutti gli effetti.

 

PLANIMETRIA QUARTIERE “APRILIA NORD” (allegato allo statuto 2012) 

Quartiere Aprilia Nord

Torna all'inizio